Logo Informatori.Info

Responsabilità sociale dell'impresa

PARTE III

RESPONSABILITA SOCIALE DELL'IMPRESA

PREMESSA

Le Parti sostengono lo sviluppo di un'impresa socialmente respon­sabile attraverso I'impegno di tutti i soggetti coinvolti, ciascuno in re­lazione al proprio ruolo, ad integrare i temi sociali, etici ed ambientali nelle proprie attività e nei rapporti interni ed esterni, operando respon­sabilmente, con la consapevolezza del propri diritti e doveri.

Ad ogni livello si opererà in modo coerente per sviluppare e dare attuazione alle norme contenute net presente CCNL riconducibili ad un impegno sociale dell'impresa, complessivamente considerata e dei singoli che operano in essa.

Le Parti aziendali potranno impegnarsi in tal senso sottoscrivendo un Patto di Responsabilità sociale che formalizzerà il reciproco impe­gno a comportamenti coerenti con quanto sopra.

Le Parti, al fine di sostenere valori, principi e strumenti socialmente responsabili sono impegnate, con le scelte contrattuali, nei seguenti ambiti.

Solidarietà, assistenza sociale, welfare, bilanciamento delle esigenze lavorative con quelle personali

—  attenzione alle problematiche connesse all'inserimento e alla pre­stazione dei lavoratori diversamente abili e di altre categorie dello svantaggio sociale, nonché alla ricollocazione dei lavoratori inido­nei;

— agevolazione delle attività di volontariato;

— integrazione della copertura previdenziale e dell'assistenza sanita­ria a livello settoriale;

—  agibilità specifiche net caso di particolari esigenze personali o si­tuazioni familiari, studenti lavoratori, donatori, reinserimento di la­voratori e lavoratrici assenti per malattia, maternità paternità e con­gedi parentali, attraverso il riconoscimento di permessi, aspettative, part-time, telelavoro e la individuazione di ulteriori iniziative.

Formazione

—    investimento per la formazione, progettazione di attività di formazione continua, anche attraverso la realizzazione di Patti formativi, agevolazione della formazione individuate e adesione alle attività realizzate dall'OBC, al fine di migliorare la competitività delle imprese, la professionalità dei lavoratori, la loro occupabilità e l'inse­rimento dei lavoratori stranieri;

—   individuazione di attività formative specifiche nei confronti dei Rap­presentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, Salute e Ambiente.

Misure a sostegno dell'occupazione

—   possibilità di ricorrere a tutti gli strumenti offerti dalla legislazione e dal CCNL, funzionali al rafforzamento dell'impresa, alla salvaguar­dia ed allo sviluppo dell'occupazione, per favorire l'occupabilità senza pregiudicare la base di occupazione stabile;

—  applicazione degli strumenti individuati per favorire l'occupazione, l'avvio, lo sviluppo dell'attività produttiva, la gestione delle ricadute occupazionali, anche con ricorso a risorse derivanti dalla contrat­tazione di secondo livello;

—  condivisione di specifiche opportunità ed esigenze, utili a sostenere e/o migliorare la competitività dell'impresa e la sua occupazione in situazioni di congiuntura particolari.

Miglioramento continuo del livello di Sicurezza e Salute sul luogo di lavoro e tutela dell'Ambiente

—  diffusione di comportamenti consapevoli e partecipati delle norme contrattuali e di legge;

— realizzazione di una strategia ambientale basata sulla prevenzione e sul metodo partecipativo di condivisione degli obiettivi, coniu­gando la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, di rispetto dell'ambiente, di occupazione, di sviluppo dell'innovazione, di competitività delle imprese;

— miglioramento del livello di formazione, informazione e coinvolgi­mento di tutti i lavoratori e dei loro rappresentanti per la realizza­zione degli obiettivi;

— adozione ed integrazione di sistemi di gestione in forma volontaria, che tengano in debita considerazione anche le opere, e i servizi conferiti in appalto, per una prevenzione sistematica dei fattori di rischio.